Appare a questo punto opportuno inserire in dettaglio gli schemi relativi al Piano di Miglioramento del Liceo. Essi derivano dall’individuazione di priorità ed obiettivi di processo presenti nell’ultima parte del RAV in allegato al presente documento. Sono così stati enucleati nove percorsi o progetti che impegneranno il liceo nei suoi tre indirizzi per i prossimi tre anni, salvo gli opportuni aggiustamenti in itinere di cui sopra si è detto.

 

Il piano di miglioramento contiene:

  1. le priorita’ e gli obiettivi di processo del rav trasformati in macro-progetti per il miglioramento dei prossimi treanni;
  2. nel nostro caso derivano novemacro-progetti;
  3. essi non escludono quello che c’e’ gia’ ed e’ stato approvato nel pof: quello che c’e’ gia’ e’ l’esistente da mantenere, il piano di miglioramento e’ quello che verra’ nei prossimi tre anni;
  4. la filosofia del miglioramento e’ partire dalle criticita’ e lavorare per superarle:
    1. Recupero difficoltà primi due anni in Italiano e Matematica (REC);
    2. Implementazione capacità nelle lingue straniere (LINGSTRAN);
    3. Verifica e monitoraggio di cosa succede agli allievi dopo il diploma (DIPL);
    4. Lezioni a distanza per allievi con problemi gravi di salute (SKYPE);
    5. Italiano lingua 2 per stranieri con riferimenti ai linguaggi specifici (STRA);
    6. Formazione docenti su temi specifici (es: DSA) (FORM);
    7. Riunione delle LIM nelle aule in rete LAN collegata fra succursale e sede centrale (LAN);
    8. Psicoeducazione alimentare e star bene con se stessi (in collaborazione con la psicologa della scuola) (PSICOED);
    9. Digitalizzazione amministrativa (segreteria e registro elettronico) (DIGIT).

 

Di qui si è proceduto alla compilazione, secondo le proposte dell’INDIRE, di opportune tabelle indicanti le fasi attraverso le quali si intende procedere nell’attuazione di questi Macro-progetti.

 

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.